Salute

Cani e cancro: tipi di trattamento e uso del CBD

vuoto

I cani, proprio come gli umani, possono soffrire di cancro. Nonostante la comprensibile paura di ogni proprietario, è consigliabile non soccombere al cancro quando si effettua una diagnosi. Con le attuali conoscenze e possibilità della medicina veterinaria, oggi è possibile trattare un problema oncologico nella stragrande maggioranza dei casi.

D'altra parte, è spesso necessario accettare la realtà che la malattia potrebbe non essere curabile. Maggiori informazioni sul cancro incurabile qui. Tuttavia, la stabilizzazione a lungo termine della malattia può essere un'alternativa per il tuo compagno canino, portando in pratica lo stesso di una cura.

Inoltre, si ricorda che l'animale non pensa al suo futuro e quindi non soffre di un punto di vista mentale. Ecco tutto ciò che devi sapere sul trattamento del cancro nei cani:

Cancro e sua diagnosi

La cosa più importante è la diagnosi precoce della malattia. Se sospetti una malattia oncologica, non esitare e vai dal veterinario in tempo. Questo può tenerti davanti alla malattia.

Il secondo passo importante è fare una diagnosi accurata. Per questo viene utilizzato il cosiddetto screening oncologico. In realtà è un esame completo del paziente, che determina la diagnosi oncologica e determina lo stadio della malattia in cui si trova il paziente.

L'esame iniziale determina la diagnosi, rivela l'estensione della malattia e valuta la salute generale dell'animale. Solo ora è possibile decidere la procedura di trattamento più appropriata. L'obiettivo può essere la cura completa del paziente animale o la summenzionata stabilizzazione a lungo termine della sua malattia. A questo punto, il medico sta già discutendo con il proprietario tutti i contesti specifici del trattamento.

L'equilibrio delle possibilità della medicina è la chiave qui: la procedura di trattamento scelta è sempre altamente individuale. I medici di qualità hanno appreso durante la loro pratica che il benessere quotidiano del proprietario e dell'animale è più prezioso che sforzarsi di raggiungere la massima sopravvivenza.

Olio di CBD e qualità della vita

Nella fase stabilizzata, il paziente vive con segni avversi minimi o assenti della malattia. Tuttavia, perdita di peso, perdita di appetito o dolore forse alcuni degli effetti collaterali della condizione. Nel caso di cancro curabile o terminale, il tuo animale può essere alleviato dal dolore e dagli effetti collaterali del cancro usando la medicina naturale.

Per ulteriori informazioni, visitare https://www.holistapet.com/ per saperne di più su come puoi aiutare ad alleviare la sofferenza durante il periodo di trattamento del cancro usando i prodotti contenenti il ​​cannabidiolo naturale che allevia i cani dal dolore, aumenta l'appetito e ha effetti positivi sul cervello per combattere lo stress e l'ansia.

Assistenza multidisciplinare

La chirurgia ordinaria è molto spesso minimalista, mentre l'oncologia cerca, secondo la logica delle cose, di essere massimalista. Un intervento chirurgico tempestivo e adeguato può curare direttamente il paziente per molte malattie. Il più grande beneficio nel trattamento è un chirurgo esperto che coordina l'operazione con un oncologo clinico.

L'oncologo clinico di solito inizia dopo il chirurgo con altri trattamenti protettivi, come il più delle volte radioterapia, chemioterapia o trattamento biologico. È questa cura comune e multidisciplinare che ottiene i migliori risultati, sia nell'uomo che nei pazienti animali.

Radioterapia: la mano del chirurgo

vuoto

Un altro metodo di trattamento è la radioterapia. Laddove il tumore non può essere rimosso chirurgicamente, ad esempio per la presenza di organi vitali, viene utilizzata la radioterapia. Proprio come nel caso dell'intervento chirurgico, la radioterapia è un trattamento topico, che non grava su tutto il corpo, a differenza della chemioterapia.

L'obiettivo del trattamento è quello di distruggere il tumore con il minor impatto possibile sul tessuto sano circostante. L'irradiazione viene spesso utilizzata come supplemento alla chirurgia, ma può anche essere un trattamento separato per tumori avanzati e non operabili. I cani non emettono nulla dopo la radioterapia e vengono restituiti immediatamente ai loro proprietari.

Chemioterapia

Una parte integrante del trattamento di un malato di cancro è la chemioterapia spesso menzionata. È un cosiddetto trattamento sistemico, in cui la sua applicazione influenza sempre più o meno l'intero organismo. I medici lo usano più spesso come supplemento alla chirurgia o alla radioterapia.

Per alcuni tumori, come il linfoma o la leucemia, la chemioterapia è la prima e talvolta l'unica forma di trattamento possibile. Qui è come funziona la chemioterapia.

La chemioterapia viene spesso somministrata per via endovenosa, quando il farmaco viene somministrato in una soluzione per infusione, di solito in presenza del proprietario, per una maggiore pace e benessere del cane.

Allo stato attuale, la cosiddetta forma metronomica della chemioterapia viene sempre più utilizzata. Non provoca gli effetti collaterali tanto temuti a causa delle piccole dosi del farmaco preparato individualmente per ogni paziente. Le capsule con il medicinale sono somministrate dal proprietario a casa. In generale, i pazienti canini tollerano la chemioterapia meglio degli umani.

Trattamento biologico

È una variante moderna del trattamento oncologico, che attualmente sta sviluppando il più veloce. A differenza della chemioterapia, la terapia biologica ha effetti collaterali minimi o assenti ed è mirata, simile alla chirurgia o alla radioterapia.

Nella medicina veterinaria, questo trattamento viene utilizzato, ad esempio, nei casi di cancro del sistema linfatico: i linfomi. Il secondo tipo di tumore in cui può essere utilizzato il trattamento biologico è il cosiddetto melanoma, in tutte le sue forme. La chirurgia o la radioterapia sono seguite dalla somministrazione di un vaccino terapeutico.

vuoto

Staff editoriale

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento